Archivi tag: CURIOSITÀ

RISTAMPA LP “OLTRE L’EDEN” (LIMITED EDITION)

RISTAMPA LP “OLTRE L’EDEN” (LIMITED EDITION)


RISTAMPA LP “OLTRE L’EDEN” (LIMITED EDITION) , Etichetta “Compagnia Nuove Indye”

http://www.instagram.com/p/BrFam5PA3en/

La Compagnia Nuove Indye – CNI Music è una casa discografica italiana attiva a partire dagli anni ’90.

L’etichetta viene fondata all’inizio degli anni ’90 da Paolo Dossena, storico produttore musicale, paroliere e compositore italiano.

Nel corso della sua attività la Compagnia Nuove Indye ha avuto una particolare attenzione verso la musica etnica e dialettale, lanciando artisti come gli Almamegretta o gli Agricantus.

Ha inoltre pubblicato e distribuito diversi altri artisti tra i quali spiccano i nomi di Sud Sound System, Enzo Avitabile, Nidi d’Arac, A3 Apulia Project, Maurizio Capone.

Ha una propria distribuzione ed è presente con i suoi dischi anche nei megastores e nelle catene della grande distribuzione (Mediaworld). Per quanto riguarda il digitale ha un rapporto diretto per tutto il Mondo con la piattaforma iTunes.

https://it.wikipedia.org/wiki/Compagnia_Nuove_Indye

OLTRE L’EDEN – CNDL 19425 – 2006 – Ristampa CD con grafica differente a cura dell’etichetta indipendente “Compagnia Nuove Indye”. L’ordine dei brani è stato modificato rispetto all’edizione originale del 1989 ed il brano “Ragazza passione” è presente in una versione differente, già pubblicata nel 2004 all’interno del cd “8 Marzo e le donne del mondo” (venduto come supplemento del quotidiano “L’Unità”). Il libretto interno al cd contiene, oltre a tutti i testi delle canzoni, alcune fotografie inedite di Patty Pravo risalenti al 1989 ed un’interessante presentazione del disco a cura di Franco Zanetti.


Oltre l’Eden… – 0:00 (Patty Pravo – Giovanni Ullu)
Ragazza passione – 4:23 (Paolo Dossena – Patty Pravo – Tony Carnevale)
Terra di nessuno – 4:28 (Umberto Rivarola)
La viaggiatrice – Bisanzio – 4:27 (Paolo Dossena – Patty Pravo – Tony Carnevale)
Giardino degli aranci – 3:20 (Patty Pravo – Giovanni Ullu)
Cocci di chissà che cosa – 3:36 (Patty Pravo – Giovanni Ullu)
Penelope – 3:10 (Giovanni Ullu)
Un amore – 3:35 (Giovanni Ullu)


PENSIERI STUPENDI ▪ dichiarazioni pravissime alla stampa – Angeli & Diavoli

Formato PDF per il download

LA CAMBIO IO LA VITA CHE … TOUR 2018

PattyPraVo

TOURNÉE

LA CAMBIO IO LA VITA CHE … TOUR 2018

***

SCALETTA:

“Concerto per Patty”

“Tutt’al più”

“Piccina”

“La canzone dei vecchi amanti”

“Non andare via”

“Motherless child”

“A modo mio”

“I giorni dell’armonia”

“Col tempo”

“Ol’ man river”

“Dove andranno i nostri fiori”

“Miss Italia”

“Se perdo te”

“Orient Express”

“E dimmi che non vuoi morire”

“Oltre l’Eden”

“Piramidi di vetro”

“Cieli immensi

“Un senso”

“La viaggiatrice Bisanzio”

“La bambola”

“Tristezza moderna”

“Pensiero stupendo”

“Pazza idea”

***

Raul Rizzardi RitZ’Ó – Facebook / WordPress

Artisti Italiani che hanno venduto di più nella storia!

PRAVISSIMA Curiosità

PattyPraVo

Artisti Italiani che hanno venduto di più nella storia!


DOMENICA , 12 NOVEMBRE 2017

BOXMUSICA  13 agosto 2014

______

Quali sono gli Artisti Italiani che hanno venduto di più nella storia? Primo su tutti Adriano Celentano! Ecco tutte le posizioni!

 1 – Adriano Celentano 150 milioni; 2 – Mina 150 milioni; 3 – Patty Pravo 110 milioni; 4 – Luciano Pavarotti 100 milioni; 5 – Giorgio Moroder 100 milioni; 6 – Toto Cutugno 100 milioni; 7 – Andrea Bocelli 85 milioni; 8 – Umberto Tozzi 75 milioni; 9 – Pooh 70 milioni; 10 – Laura Pausini 70 milioni; 11 – Ennio Morricone 70 milioni; 12 – Domenico Modugno 60 milioni; 13 – Eros Ramazzotti 55 milioni; 14 – Zucchero 55 milioni; 15 – Edoardo Vianello 50 milioni; 16 – Gianni Morandi 50 milioni; 17 – Rita Pavone 50 milioni; 18 – Claudio Villa 45 milioni; 19 – Renato Zero 45 milioni; 20 – Vasco Rossi 35 milioni.
_____________

 

Boxmusica ©Copyright %2016


PATTY PRAVO 29 Giugno 1971: era un Martedì


PRAVISSIMA

RASSEGNA Stampa

PattyPraVo

PATTY PRAVO
29 Giugno 1971: era un Martedì

***


La seconda serata memorabile si verificò pochi mesi dopo, ovvero il 29 Giugno 1971: era un Martedì ed era attesa ad esibirsi la cantante più famosa e di successo dopo Mina: la ragazza del Piper Patty Pravo.

Quando era prevista una sua apparizione televisiva in quegli anni tutte le donne dai 16 ai 35 anni si inchiodavano davanti al televisore per vedere com’era vestita, com’era pettinata e come si atteggiava davanti alle telecamere. Se Mina era sicuramente riconosciuta come la cantante più dotata tecnicamente, grande era il dualismo con Patty Pravo, che era in assoluto la cantante più di tendenza di quegli anni, vera interprete del divismo anni ’60 (allora non esistevano Internet e le tv private, ed i cantanti centellinavano le loro rare apparizioni in tv alimentando il divismo nei loro confronti).

Dopo sei mesi di corteggiamento serrato del suo manager, mio padre era finalmente riuscito ad ottenere la presenza della diva Patty Pravo in un locale perso nella bassa mantovana: il cachet richiesto era talmente alto che il biglietto d’ingresso era passato dalle usuali 1.000 lire per gli uomini e 500 per le donne ad una tariffa unica di 2.500 lire. Tenendo conto che la serata era un Martedì infrasettimanale non era una cosa peregrina temere che poca gente avrebbe presenziato a quella serata.

Ma così non fu, quella sera il locale fece il pienone, del resto la serata era stata ampiamente pubblicizzata dalla stampa locale. Tuttavia la “divina Patty” si comportò proprio come una diva dispettosa: alle ore 23,30 di Lei non c’era ancora traccia. Il pubblico cominciava a spazientirsi ed a fischiare sonoramente la malcapitata orchestra che aveva il compito di condurre la serata danzante prima di lei. All’epoca i cellulari non esistevano e non si poteva sapere dove era finita la cantante. Mio padre annunciò al microfono che sarebbe arrivata a breve: a quel punto vidi di persona il divismo di allora. La folla si diresse tutta verso l’uscita per aspettarla nel parcheggio: non era mai successo prima. A quel punto mio padre partì per andare a cercarla a Suzzara presso il ristorante dove si presumeva avesse cenato, non senza avere prima dato istruzioni di spargere la voce che sarebbe entrata per il cancello di sinistra a fianco della villa, mentre lei sarebbe stata fatta entrare da quello di destra.

A mezzanotte in punto arrivò la Porsche 911 di Patty che, come previsto, si diresse verso il cancello di sinistra con tutte le 2.500 persone al seguito e che si accalcarono intorno all’auto protetta da i carabinieri, ma con a bordo solo la sua inseparabile amica astrologa di allora, mentre Lei entrava tranquilla dal cancello di destra a bordo della macchina di mio padre (una anomima Fiat 1500 color panna).

STUPISCIMI TOUR 2004 – BOOKLET

 

Questa presentazione richiede JavaScript.


STUPISCIMI TOUR

Autori vari
Edito da Idea’s studio Ok print srl Roma 2003
Brochure informativa dello Stupiscimi Tour contenente immagini rielaborate da Claudio Porcarelli, un saluto autografato dell’Artista, il programma dei concerti e i crediti relativi a musicisti, produzione, tecnici.
***
http://www.pattypravoweb.com

Le 5 curiosità su… PATTY PRAVO

PRAVISSIMA CURIOSITÀ

PATTYPRAVO

CURIOSITÀ


Le 5 curiosità su… PATTY PRAVO


1

Patty Pravo nella divina commedia…

Tutti conosciamo la grandissima diva della musica italiana Patty Pravo, nome d’arte di Nicoletta Strambelli, ma in pochi conosceranno l’origine e la scelta del suo cognome d’arte, infatti Pravo deriva da un passaggio dell’inferno dantesco: “guai a voi anime prave” ovvero malvagie.

2

Patty Pravo, medaglia d’argento nelle vendite al femminile

Dal suo debutto nel 1966 ad oggi, quindi più di cinquant’anni di carriera, la ragazza del Piper ha venduto più di 110 milioni di dischi nel mondo. E’ dopo Mina, la seconda artista femminile ad aver raggiunto un tale traguardo di vendite nel panorama musicale italiano.

3

Patty Pravo a Sanremo…

Dieci sono le partecipazioni alla kermesse canora senza centrare mai una vittoria. L’esordio avvenne nel 1970 assieme a Little Tony con la canzone “La spada nel cuore” dove raggiunse un ottimo quinto posto. Detiene tuttavia un record importante, insieme a Mia Martini: ovvero l’aver vinto più di una volta il Premio della Critica (dedicato poi alla stessa Mia Martini). Patty Pravo infatti è risultata vittoriosa nelle edizioni del 1984 con “Per una Bambola” – nel 1997 con “E dimmi che non vuoi morire…” e nel 2016 con “Cieli Immensi”.

4

Patty Pravo e un primato dall’alto

Tante sono le canzoni memorabili interpretate dalla ragazza del Piper, ma “Ragazzo triste” detiene un primato molto particolare, è stata infatti la prima canzone pop a essere trasmessa da Radio Vaticana.

5

Patty Pravo e il gossip

Oltre che per la musica, Patty Pravo è salita alla ribalta anche per la relazione con Riccardo Fogli dei Pooh, lei è stata la causa dell’uscita del cantante dal gruppo nel 1973, quando venne inseguito sostituito al basso da Red Canzian.


_____________
BY FRANCESCO NUCCITELLI POSTED ON AGO 11, 2017

***

Raul Rizzardi RitZ'Ó - Facebook / WordPress